ALESSIA CON L'ITALIA JUNIORES VINCE IL TORNEO DI JESOLO

NELLA GARA PIU' PRESTIGIOSA A LIVELLO INTERNAZIONALE

jesolo copA Jesolo per la prima volta la ns. Alessia Federici è chiamata a difendere i colori nazionali in una gara ufficiale di grande prestigio monfiale
Il Torneo di Jesolo giunto alla 11^edizione che racchiude in laguna in gotha della ginnastica mondiale
A livello juniores con la presenza di Russia , Francia, Romania,Gran Bretagna , Germania si concretizzava un possibile anticipo di quello che accadra' ai primi di agosto nel corso del Campionati d'Europa 2018 a Glasgow
L'Italia a livello juniores è al vertice a livello internazionale grazie ad atlete del calibro di Giorgia Villa Asia ed Alice D'Amato Elisa Jorio.
In questo contesto Alessia debuttava sabato a 10 mesi circa dal suo trasferimento all Accademia Internazionale di Brescia
Eccellente la sua prova contribuendo alla vittoria della squadra italiana,in particolare alle parallele e sopratutto alla trave è stata capace di prestazioni esaltanti con inesimento di nuovi elementi tecnici

Jesolo - Italbaby d'oro! Giorgia Villa d'argento, dietro al "drago" Urazova

Tripudio azzurro al Palazzo del Turismo di Jesolo Lido. La squadretta juniores guidata dal DTN Enrico Casella con il totale di 161.770 ha conquistato il primo posto nell’11/a edizione del Trofeo Città di Jesolo, incontro internazionale di ginnastica artistica femminile. Asia D’Amato, Elisa Iorio, Giorgia Villa e Alessia Federici si sono imposte su una temibile giovane Russia, seconda a quota 159.170. Sul terzo gradine del podio veneto è salita la Francia che con il punteggio complessivo di 156.500 ha messo in fila le altre sei Nazionali presenti. Ai piedi del podio la Gran Bretagna che con 151.600 si è lasciata alle spalle la Cina (150.370), la Romania (149.470), il Brasile (147.030), il Canada (146.770) e la Germania ( 146.300). A livello individuale il dragone d’oro jesolano è andato alla russa Vladislava Urazova, leader dell’all-around baby con 54.600. Argento per Giorgia Villa (54.533), che proprio a Jesolo, nell’edizione 2017, subì un brutto infortunio alla caviglia. Terza la francese Celia Serber con 53.567. Elisa Iorio, che lo scorso anno vince s’oro alle parallele asimmetriche, si deve accontentare della medaglia di legno, con 53.434, davanti alla compagna Asia D’Amato, quinta con 52.666. La ginnasta ligure ha voluto dedicare il successo di squadra alla sorella, Alice, infortunatasi in occasione del Gymnix di Montreal. Bene anche le altre italiane in gara, a cominciare da Alessia Federici, 14/a nel giro completo con 49.999, ma molto efficace alla trave, dove era più richiesto il suo aiuto.

Il capitolo più dolce è ancora una volta legato alle juniores: l’Italia vince la gara a squadre sconfiggendo nettamente Russia e Francia, confermando il proprio ruolo internazionale e puntando verso importanti traguardi. Per la nostra fortissima classe 2003 questo era l’ultimo Trofeo di Jesolo da juniores: il salto di categoria è sempre più vicino, ci si aspetta grandi cose. Elisa Iorio si è confermata d’oro alle parallele e ha strappato anche il terzo posto alla trave, Asia D’Amato seconda al volteggio, Giorgia Villa seconda nel concorso generale: la risposta è arrivata forte e chiara (brava anche la piccola Alessia Federici che ha sostituito l’infortunata Alice D’Amato), gli esercizi sono tecnicamente validi, le difficoltà ci sono soprattutto tra volteggio e staggi, le coreografie al corpo libero sono migliorate. Prossimi appuntamenti? Il 5 maggio al Forum di Milano per la seconda tappa di Serie A.